Templi egizi



LE DIMORE DEGLI DEI
Templi Egizi

Tempio di PhilaeI più imponenti che l’uomo possa ricordare, con statue gigantesche, pareti dai colori brillanti e vaste sale fiancheggiate da colonne di pietra scolpite con gran maestria:

questi erano i templi dell’antico Egitto, le dimore degli dei.

I templi egizi non erano luoghi di raduno per i fedeli come oggi lo sono chiese, moschee e sinagoghe ma vere e proprie dimore degli dei.

Gli egizi credevano che gli spiriti divini vivessero e si muovessero dentro questi luoghi sacri; i templi, inoltre, erano il centro del culto religioso che cresceva intorno agli dei ampliandosi fino a diventare un enorme complesso con uffici, fattorie, scuole, biblioteche e laboratori.

Erano edifici pulsanti di vita

Il popolo poteva sostare nei cortili esterni, soltanto i sacerdoti e le sacerdotesse e i funzionari che vivevano e lavorano nel tempio potevano entrare nel cuore dell’edificio.

Nel tempio c’erano una serie di sale collegate da lunghi corridoi. I sacerdoti camminavano lungo vari “sentieri” formati da colonne di pietra prima di arrivare al luogo più sacro dell’edificio.

La stanza sacra si trovava alla fine del tempio

Il pavimento s’innalzava verso l’alto e il soffitto diventava più basso; in una zona simboli sacri raccontavano la nascita del mondo dalla collina primordiale emersa dall’oceano che la circondava.

Per i sacerdoti, entrare in questa stanza, era un’esperienza mistica e compivano il cammino immaginando di essere in viaggio verso la collina della creazione.

Nella stanza sacra vi era una statua del dio che il sacerdote lavava, ungeva con olio e adornava con gioielli per tre volte al giorno: all’alba, a mezzogiorno e a sera, terminato questo rito il sacerdote lasciava in dono cibo e incenso profumato.

Questi riti servivano a rendere attraente la statua in modo che il dio rimanesse a viverci all’interno, proteggendo il faraone e il popolo.

PROSSIMI ARTICOLI

Tempio di Abu Simbel
Templi di Karnak
Templi funerari e le Case della Vita
Complessi funerari

Precedente Rasputin Successivo Paleolitico