Leggenda della merla



Leggenda della merla

Secondo la tradizione i cosiddetti giorni della merla, 29, 30 e 31 gennaio, sarebbero i tre giorni più freddi dell’anno.

Narra la leggenda che una merla dallo splendido piumaggio bianco, era regolarmente tormentata da Gennaio, mese freddo e dispettoso, che attendeva che la poveretta uscisse dal nido in cerca di cibo per gettare sulla terra freddo e gelo.

Stanca di questa persecuzione un anno la merla decise di far provviste sufficienti per un mese, quindi si rinchiuse nella sua tana per tutto il mese che allora contava solo ventotto giorni.

L’ultimo giorno del mese, la merla sicura di aver ingannato gennaio, uscì dal suo nascondiglio e si mise a canticchiare per sbeffeggiarlo.

Gennaio s’infuriò talmente da chiedere in prestito tre giorni a febbraio e si scatenò con bufere di neve, vento e gelo.

La merla scappò velocemente e andò a rifugiarsi in un camino, rimanendo al riparo per tre giorni.

Quando uscì la bufera era finita, ma il suo candido piumaggio si era annerito a causa del fumo del camino e così rimase per sempre.

Con le piume nere.

Precedente Lebbrosi e lebbrosari Successivo Nel tempio di Iside